Invio al giornale SPN copia del ricorso fatto dal sottoscritto avverso l’ordinanza n.9/2017 che disciplina il transito su via Angelo Reppucci. L’antefatto è questo: il giorno 15.02.2017 sono stato fermato dal personale di vigilanza stradale che stazionava in prossimità della scuola e multato per aver violato il senso di marcia per accedere al parcheggio. Ho voluto io stesso che il personale di vigilanza emettesse regolare contravvenzione, per avere la possibilità di far rilevare le incongruenze formali e sostanziali con cui in questi anni l’Amministrazione di Francesco Iandoli ha inteso rimediare alla sopravvenuta mancanza nell’organico comunale del personale di Polizia Locale. In particolare a chi ha emesso contravvenzione avevo fatto rilevare come in realtà il servizio di sorveglianza fosse stato più utile se svolto in prossimità di Piazza Libertà. Ho ritenuto di dare pubblicità alla cosa, inviando al giornale il ricorso  inoltrato al sindaco e al Prefetto, perché tutti possano valutare le incongruenze, oltre che l’onerosità, del servizio di vigilanza stradale adottato dall’amministrazione Iandoli.

Ringraziandovi per l’ospitalità

Giuseppe De Marco

Ricorso:

de marco (1)

de marco_2